Cosa ci porterà questo 2019? Nuove tendenze nel mondo del marketing

emore

Dall'aumento della pubblicità vocale alla rivoluzione della Smart TV, tanti sono stati i passi avanti all'interno del marketing digitale lo scorso anno, mentre l'avanzare della tecnologia e il nostro mondo digital-driven continua ad evolversi. 

Ecco le principali nuove tendenze marketing da aspettarsi per il 2019.

 

Smart TV

Come anticipato, abbiamo visto la pubblicità tramite Smart TV  diventare più prevalente nel 2018, raddoppiando la sua crescita.

Secondo Extreme Reach il 38% delle impressioni degli annunci video nel secondo trimestre del 2018 è stato raggiunto dalle smart tv, superando il numero di dispositivi mobili, con il 30% . Con gli abbonamenti via cavo tradizionali in declino ed un pubblico in costante aumento - proiettati a raggiungere 190 milioni di utenti nel 2019 - la Smart TV rappresenta un veicolo moderno per il consumo, offrendo capacità di portata e targeting senza precedenti. Nel 2019, la tendenza al rialzo continuerà e sempre più inserzionisti riconoscono in questo un'opportunità per raggiungere in modo preciso ed efficiente la fascia demografica di consumatori desiderata in modi che, attraverso gli spot televisivi tradizionali, non erano possibili 

 

Instagram TV

Quest'anno, Instagram ha lanciato il proprio antagonista YouTube: Instagram TV (IGTV).

A differenza delle fugaci storie di Instagram, che scompaiono dopo 24 ore e dei tradizionali video Instagram, che consentono agli utenti di registrare solo fino a un minuto, i contenuti IGTV occupano una posizione permanente sulla piattaforma, con la possibilità di registrare video fino ad un'ora di durata.  Utilizzato come piattaforma per condividere video tutorial o per mostrare interviste a influencer del settore, IGTV è un modo per i brand di interagire in modo significativo con i follower e rimanere pertinenti nell'attuale contesto dei social media in rapida evoluzione - il tutto sfruttando la potenza del video per raggiungere il pubblico con messaggi di grande impatto, in un mercato sempre più frammentato.

 

Intelligenza Artificiale e Chatbot

L'intelligenza artificiale (AI) è un'altro trend fondamentale da tenere d'occhio nel 2019.

Secondo Salesforce, il 51% dei leader di marketing utilizza già l'AI in qualche modo e più di un quarto inizierà a utilizzare la tecnologia AI nel 2019. 

Non c'è da meravigliarsi. Infatti questa fornisce un'analisi avanzata che aiuta i professionisti del marketing a pianificare ed eseguire le campagne in modo più efficiente. In particolare, Business Insider rileva che l'intelligenza artificiale può essere utilizzata per eseguire meglio il tagging,  la segmentazione e il tracciamento delle parole chiave delle campagne correnti. Con l'aumento dell'adozione dell'AI da parte dei marketer, ne vedremo le capacità tecnologiche in continuo miglioramento.  Uno dei modi principali in cui ciò avverrà è attraverso i chatbots.

Alimentati dall'automazione AI, i robot stanno rimodellando il modo in cui i clienti interagiscono con i brand. Disponibili per rispondere alle domande e fornire indicazioni utili, i chatbot  si spostano nel sito web attraverso il percorso del cliente e offrono un'esperienza personalizzata, il tutto sfruttando l'apprendimento automatico per migliorare le loro interazioni nel tempo. Le probabilità sono, entro la fine del 2019, che i chatbot diventeranno la norma sui siti web aziendali in una vasta gamma di settori.

 

Realtà Aumentata

Non è un segreto che lo shopping online offra comfort e praticità, ma fino a poco tempo fa ha dovuto affrontare un ostacolo principale: la paura di un acquisto che non si adattava perfettamente: che si tratti di occhiali da sole, rossetto o divano del soggiorno. 

La tecnologia della realtà aumentata (AR) è emersa per aiutare i brand a risolvere questo problema per i clienti. Ad esempio, Wayfair e IKEA consentono ai clienti di visualizzare quali elementi di arredamento apparirebbero come a casa loro e Sephora consente ai clienti di caricare un selfie e "provare" il trucco.

Grazie alla "Amazonificazione" del nostro mondo, i consumatori stanno optando per acquistare online ora più che mai e la realtà aumentata sta spingendo l'industria dell'e-commerce verso il futuro con un modello che rende la pubblicità non solo personalizzata, ma divertente per l'utente. Con Facebook che ha introdotto recentemente annunci AR - seguendo la guida di Snapchat - abbiamo solo scalfito la superficie di ciò che questa tecnologia può realizzare, e senza dubbio gli inserzionisti continueranno a spingere i confini dell'innovazione AR nei prossimi mesi.

 

Advertising Vocale

Quando iniziò il 2018, prevedemmo che l'emergente popolarità dei dispositivi attivati ​​a voce avrebbe incoraggiato gli inserzionisti a avventurarsi in un nuovo territorio con la pubblicità vocale.

Oggi milioni di persone utilizzano dispositivi vocali per chiedere informazioni, compilare liste della spesa e effettuare ordini con facilità - e gli inserzionisti stanno iniziando a prendere nota. Ma è solo l'inizio. Secondo ComScore, circa il 50% di tutte le ricerche sarà condotto attraverso la voce entro il 2020, lasciando un'opportunità ampia per i marchi di sfruttare questo cambiamento sviluppando campagne vocali creative utilizzando frasi distintive, jingle o anche prendendo in prestito voci influencer riconoscibili .
Inoltre, dato che la maggior parte delle ricerche vocali sono espresse in linguaggio naturale, a differenza delle query di testo, che tendono ad essere più brevi e includono solo poche parole chiave, la voce fornisce agli inserzionisti un contesto più ampio in merito alle esigenze dell'utente. In definitiva, questo consente ai marchi di adattare in modo più efficace le pubblicità e le pagine di destinazione alle informazioni esatte che l'utente sta cercando. 

 

Ricerca Visiva

Un'altra forma di ricerca emergente, la ricerca visiva consente ai consumatori di acquisire foto dei prodotti desiderati con i loro smartphone e individuare oggetti simili all'interno dell'inventario di un determinato negozio.

Home Depot e Urban Outfitters hanno già sfruttato questa nuova arena sul lato del rivenditore e piattaforme come Pinterest, Bing e Google hanno implementato funzioni di ricerca che consentono agli utenti di trovare nel web, oggetti visualizzati nel mondo reale. Ad esempio, se stai cercando il paio di sneakers alla moda indossate dal tuo amico, puoi scattare una foto e ottenere un elenco di risultati che rispecchiano da vicino lo stile della scarpa, con la possibilità di acquistare.

Con la possibilità di implentazioni di applicazione rivoluzionarie, sarà affascinante vedere dove ci porta la ricerca visiva nel 2019.

 

Conclusioni

Nella società frenetica e on-demand di oggi, l'innovazione guida il progresso alla velocità della luce.

I brand che abbracciano le nuove tecnologie emergenti di marketing prospereranno nel nuovo anno, rimanendo al di sopra della curva, mentre quelli incentrati esclusivamente su modelli tradizionali collaudati potrebbero ritrovarsi persi nella mischia mentre la concorrenza per attrarre l'attenzione dei consumatori è in frenetico aumento.

Ti è piaciuto l'articolo?

Vuoi essere aggiornato appena ne pubblichiamo uno nuovo?

Iscriviti subito alla nostra Newsletter, inserendo nome ed e-mail qui sotto!

Ti invieremo solo aggiornamenti sui nuovi articoli del nostro blog e potrai cancellarti in qualsiasi istante cliccando sul link di deiscrizione presente su ogni nostra comunicazione.