6 modi per capire a chi affidi i tuoi soldi

6 modi per capire a chi affidi i tuoi soldi

Quando sei alla ricerca di un buon consulente di web marketing a cui chiedere la collaborazione ma non sai come cercarlo, tieni in mente alcuni punti chiave.

Ci sono due tipi di professionisti che possiamo dividere in due macro aree:

  • quelli competenti che vogliono ottenere risultati utili al tuo business;

  • i venditori di fumo che promettono sogni e che ti illudono pur di farti investire.

Ecco allora alcuni aspetti che puoi considerare per valutare il tuo consulente marketing.

Venditore di fumo

Quando il tuo collaboratore all'apparenza sembra il realizzatore di qualsiasi sogno e dice sempre di sì a qualsiasi tua richiesta, senza darti consigli al riguardo, forse non è interessato al tuo business, ma al suo.

  1. Si focalizza solo sulle keywords

    Se tutto ruota attorno alle keywords e sono l'unica cosa su cui punta, vuol dire che non utilizza un metodo strutturato e studiato per creare un piano strategico efficace.

  2. Fa promesse irrealizzabili

    Non credere a chi ti promette posizionamento sulle prime pagina con keywords che hanno altissima concorrenza. In questo campo non ci sono garanzie perché i risultati si vedono soltanto testando.

  3. Ti parla di metodi sicuri

    Non esistono metodi infallibili che funzionano con certezza. Se parli con una persona che garantisce risultati sicuri al 100%, fai molta attenzione, ti sta illudendo.

Consulente competente

Quando la persona che collabora con te presenta queste caratteristiche la puoi considerare affidabile e puoi starne certo, i soldi sono ben spesi.

  1. Rende visibile il suo portfolio

    Se il suo cliente tipo ha un'attività importante e si è affidato a lui, è un indicatore di professionalità e competenza.

  2. Si interessa del tuo business

    Se ti chiede quali sono i tuoi obiettivi, la tua strategia e chi è il tuo target.

    Lo fa perché sono requisiti fondamentali da conoscere per valutare il mercato, la concorrenza e parlare a chi è un potenziale cliente.

  3. Chiede la tua collaborazione

    Se vuole sapere i tuoi punti di forza, di debolezza e il valore aggiunto che puoi offrire rispetto a chi fa il tuo stesso lavoro. Informazioni necessarie per farti trovare dagli utenti, ma anche dagli algoritmi.

di bina
24 Ottobre, 2017

« Torna all'Archivio

Argomenti