Mi serve una web agency... come scelgo quella giusta?

Mi serve una web agency... come scelgo quella giusta?

Semplifichiamo. Esistono sostanzialmente 3 tipi di web agency: quelle di piccole, medie e grandi dimensioni. Per piccole dimensioni intendiamo quelle composte da 2-3 persone (max 4). Queste sono molto spesso composte da un commerciale più un grafico (a volte si affianca qualche persona in più).

Per medie dimensioni intendiamo quelle nella fascia 5-30 elementi. Infine, per grandi dimensioni intendiamo sopra alle 30-50 unità.

Perché le dividiamo in questo modo? Perché grosso modo hanno dei grandi tratti che le accomunano in modo abbastanza marcato.

Le web agency “commerciale + grafico”

Esiste una vastissima diffusione di micro web agency composte da queste due figure che sono da sole sufficienti a mettere in piedi un piccolo business sui siti web: il commerciale vende, il grafico mette su i siti web avvalendosi di un CMS open source (quasi sempre Wordpress, ma ogni tanto con qualche variante sul tema, da Joomla a Magento, passando per Prestashop e OpenCart). Quasi sempre si avvalgono di un programmatore esterno (uno dei punti più delicati di questa forma). Spesso ulteriori elementi potrebbero essere un altro commerciale o, a volte, una persona dedicato alla scrittura dei testi (vedi anche post su Facebook), e non di rado è la stessa persona che si occupa anche degli aspetti amministrativi (fatture, pagamenti).

Tipicamente il grafico, dopo aver montato il sito con la piattaforma prescelta, ne personalizza più possibile la grafica per soddisfare le esigenze estetiche del cliente, e fine del lavoro. Competenza su ottimizzazione per i motori di ricerca e comunicazione web, non pervenuti.

Per qualche lavoro in cui debba inserirsi un piccolo contributo di un programmatore, quasi sempre il programmatore è esterno (consulente con partita iva, a cui vengono affidati lavori su chiamata). Per qualsiasi dissidio/incomprensione col cliente riguardo al funzionamento del software, scatta il delirio. Perché la web agency ha grosse difficoltà a spiegare al suo sub fornitore perché dovrebbe investire su un cliente non suo, visto che il suo software rispetta le specifiche iniziali (spesso errate perché cliente e commerciale non erano in grado di capire la complessità del progetto).

Il marketing è quasi sempre assente, salvo quando vengono proposte campagne di social marketing (tipicamente un po’ di post a raffica su Facebook, prettamente a caso, senza alcuna competenza specifica), qualche Adwords a casaccio, in rari casi addirittura un SEO miracoloso (di cui faranno difficoltà a spiegare esattamente cosa comprende).

  • Pro
    • Costi bassissimi. Inarrivabili per qualsiasi altro tipo di web agency
  • Contro
    • Si spendono pochi soldi, ma tutti buttati
    • Solo siti in Wordpress. Ok la personalizzazione grafica, ma zero per il funzionamento del software (processi di vendita, richieste preventivo, iscrizioni, etc)
    • Tanta fuffa, poca competenza, nessuna idea di come promuovere il sito web

Sconsigliato a tutti, a meno di avere un budget limitatissimo (sotto i 1.000 euro). Soprattutto perché il discorso "conversioni" è quasi sempre assente. Leggi questi due articoli per saperne di più:

Web agency di grandi dimensioni

Mischiamo qui, in un unico calderone sia le aziende da 50-100 persone, sia le aziende con centinaia e migliaia di dipendenti, ma nonostante tutto molto simili tra loro, dal punto di vista dei servizi offerti.

Si tratta, in estrema sintesi, di aziende che da un lato hanno al loro interno tutte le competenze necessarie per gestire al meglio tutte le sfumature del web marketing, dalla grafica del sito, all’efficacia della comunicazione, alle fotografie, dalla redazione dei testi, al marketing tramite newsletter, pubblicità sui portali, attività promozionale, annunci a pagamento, social marketing, e chi più ne ha più ne metta.

Da un altro lato hanno anche delle strutture molto pesanti, per cui richiedono un altissimo contributo economico sia il settore commerciale, sia la struttura amministrativa, sia la piramide di comando, sia il proprio marketing.

Quindi si tratta di aziende capaci di dare un servizio della massima qualità, ma in cui la maggior parte del budget non è efficacemente spesa in attività produttiva, ma viene usata per mantenere la “struttura”.

  • Pro
    • Grandi professionalità per ogni aspetto del sito e della campagna di web marketing
  • Contro
    • Costi molto alti
    • Rapporto benefici-costi svantaggiosissimo

Consigliato solo a grandi aziende che hanno grandi budget (sicuramente più di 100.000 euro l’anno), e che hanno anche bisogno di grandi garanzie.

Attenzione, che in Italia abbiamo anche alcune grandissime aziende che, in realtà lavorano come le webagency del primo tipo (commerciale + grafico): uno staff commerciale iper-sviluppato, e lavoro fatto al risparmio con poveri disgraziati tuttofare costretti a chiudere il progetto nel minor tempo possibile. E’ opportuno non fare nomi, ma si tratta di aziende che sono state abilissime a riciclarsi nel passaggio dal cartaceo al web, e che oggi gestiscono la maggior parte dei contratti di web marketing con negozi e commercianti piccoli e medi.

Web agency di medie dimensioni (5-30 elementi)

In questa fascia si trova la maggior parte delle eccellenze sul territorio italiano. Molto spesso si tratta di interi team di professionisti di grandi aziende che decidono di avere tutto ciò che serve per mettersi in proprio, e dare al loro mestiere la propria impronta. Altre volte si tratta di grandi professionisti (anche qui, spesso formati in grandi aziende), che si ritrovano e che si costruiscono intorno a loro degli staff in grado di poter fornire un’offerta completa, rimanendo nei confini dell’elevata qualità.

Il principale punto di forza di queste formazioni è che, pur avendo all’interno elevate competenze (non dissimili dalle grandi aziende), riescono ad abbattere enormemente i costi inutili, del mantenimento dei grandi “carrozzoni”. Aziende più snelle, sia nell’operatività che nei costi, dove spesso il cliente riesce ad avere un contatto diretto con gli specialisti che curano la propria campagna.

  • Pro
    • Costi commisurati ai servizi ricevuti
    • Dimensioni sufficienti a coprire l’arco delle professionalità necessarie ad un progetto di web marketing degno di questo nome (completo e ben funzionante)
    • Non presentano sovrastrutture che gonfiano i costi
  • Contro
    • Non possono offrire le garanzie delle grandi aziende
    • Nei periodi più “caldi” dell’anno potrebbero avere difficoltà ad esaudire nuove richieste non programmate

Consigliate a tutte le aziende che non debbano avere garanzie particolari ed irrinunciabili (per esempio, per le quali un giorno di ritardo sul progetto potrebbe costare danni economici ingenti).

Pure in questo caso, è utile fare attenzione che in queste dimensioni si mimetizza anche qualche webagency del primo tipo (commerciale + grafico), che ha semplicemente replicato il modello di business. Ma una volta capiti quali sono gli eventuali “limiti” delle web agency da cui guardarsi, non dovrebbe essere difficile identificarle.

di bizona
6 Settembre, 2016

« Torna all'Archivio

Argomenti